SINCRONIZZARE I FILE LOCALMENTE CON Sincronizzazione

SYNCTHING

Il modo più semplice per sincronizzare i file localmente

Syncthing È uno strumento per sincronizzare i file localmente e mantenere aggiornati i dati di computer, cellulari e altri dispositivi. In questa guida vogliamo spiegare come funziona un vero servizio senza nuvole e come conservare i dati generando copie di file in altre cartelle e unità precedentemente collegate.

È conveniente gestire una GUI e il supporto per qualsiasi formato. È utile per diversi casi: effettuare una transizione da un computer all'altro Windows e Deepin, conservare le versioni del documento per annullare le modifiche e così via.

Questa applicazione ha altri vantaggi che sono un sollievo nel mantenere stabili i file. Ogni volta che si verifica una modifica o un file è vuoto La sincronizzazione notifica ogni evento e lo invia a tutte le parti collegate.

Avviso: il programma non è un semplice strumento per inviare file. Non utilizzare questo software per di riserva o se il trasferimento di file non riesce frequentemente. Se il telefono non consente di utilizzare l'applicazione, si consiglia un altro dei vari metodi che abbiamo a disposizione.

Installa Syncthing

Syncthing è un programma che ha un repository indipendente per ottenere l'ultima versione. Di seguito viene mostrata la procedura per aggiungerla Synaptic:

  • URL: https://apt.syncthing.net/
  • distribuzione: syncthing
  • Sezione: stable

Pronto, basta installare il pacchetto syncthing-gtk e si integrerà con il sistema operativo. Oltre a Deepin, che è multipiattaforma, possiamo scaricarlo sul tuo sito web. Non è più necessario installarlo, lo rende abbastanza pratico. E abbiamo persino l'integrazione con docker cortesia Linuxserver.

Come sincronizzare i file localmente

Come spiegato sopra, la procedura è tecnicamente nota come "sincronizzazione continua coppia per coppia". Tutta l'edizione è registrata dalla tecnologia Block Exchange Protocol (la cosa più vicina da dire blockchain) e viene conservato tra le cartelle collegate al programma da un ID cartella. Ovviamente, è necessario comunicare tra loro su una rete locale.

Sincronizzazione a colpo d'occhio

Dopo aver aperto "Synaptic-GTK", abbiamo fatto ricorso alla creazione di una cartella. Indica il nome, l'ID, la posizione del dispositivo e se riceverà o invierà esclusivamente i dati. Il dispositivo porta un'identificazione generata casualmente, che nel caso del computer viene mostrata dall'accesso corrispondente. È copiabile e genera un codice per la scansione in un altro client.

Ad esempio, possiamo creare una cartella per la cartella DecSync di Server DAVe mantenere i contatti e il calendario permanentemente tra i dispositivi. Con questo evitiamo di perdere i dati in caso di guasto del computer.

Per la sincronizzazione su un dispositivo Android, abbiamo installato il client da F-Droid. Quello per l'esempio citato servirà a usare DecSync su Android con la cartella sincronizzata. Abbiamo cartelle, dispositivi e stato. Quindi, assegniamo il dispositivo PC al cellulare.

Nota: l'ID cartella è diverso dall'ID dispositivo (dispositivo o dispositivo mobile). Il dispositivo ha le identificazioni delle cartelle, generate a caso, sin dalla sua creazione. Se i dispositivi non sono accoppiati correttamente, gli ID cartella non verranno condivisi e la sincronizzazione non procederà.

Collegamento a dispositivi mobili Android

Syncthing para Android, para sincronizar archivos localmente

Nel caso di Android, è necessario installare il client Synthing disponibile nel Play Store o F-Droid. Una volta installato, avrai a disposizione l'interfaccia basata su schede. Ovviamente, dobbiamo attivare il servizio ed essere connessi sulla stessa rete locale.

Andiamo su Dispositivi, quindi Aggiungi. Quindi scansioniamo il codice QR. Ciò collegherà il cellulare e il PC. Ora torniamo al client Deepin e notiamo il nome del dispositivo da modificare.

Contrassegniamo la cartella che vogliamo sincronizzare e confermare. Ci assicuriamo che la cartella con il tuo ID sia disponibile. Questa operazione richiede alcuni minuti, a seconda della stabilità della rete.

Dal client web

Nel caso in cui le applicazioni non ti consentano di collegare cartelle, hai la possibilità di visualizzarle dal browser web. Con esso, possiamo apportare le regolazioni corrispondenti con maggiore stabilità.

Testare i file localmente

Per iniziare la procedura, abbiamo provato a copiare un file e incollarlo nella cartella collegata. La barra delle cartelle cambierà colore in blu con il testo "Sincronizzazione ...". Se il test ha esito positivo, possiamo avviare il processo.



4.8 17 voti
Valuta l'articolo
 
Abbonarsi
Relazione
7 Recensioni
I più popolari
Più nuovo Più vecchio
Opinione dall'articolo
Vedi tutti i commenti
Rubén Toro
Rubén Toro (@rubentoro)
1 mese fa

Ottimo tutorial, mi ha solo lanciato un errore con la chiave pubblica durante il caricamento del repository.
Una volta eseguito il seguente comando, tutto è andato meravigliosamente.

Aggiungi chiave pubblica

curl -s https://syncthing.net/release-key.txt | sudo apt-key add -
Эли
Эли (@eli)
Admin
Rispondere a Ruben Toro
1 mese fa

Grazie mille per le belle parole, sono contento che ti sia servito bene. può essere Diego vuole aggiungerlo al tutorial.
Saluti.

DarioAR
DarioAR (@darioar)
1 mese fa

Questo sembra essere buono, ho intenzione di provare e riferire.

Эли
Эли (@eli)
Admin
1 mese fa

ottimo tutorial Diego un'altra alternativa.

XOdein
XOdein (@xodein)
1 mese fa

L'ho usato e ha funzionato come previsto.

TonyRevuelta
TonyRevuelta (@tonyrevuelta)
1 mese fa

Ce l'ho nel profondo con varie cartelle su Android e raramente ha causato problemi.

7
0
Vorremmo sapere cosa ne pensate, unitevi alla discussione.x